Blog

Lucas alla ricerca della magia: Bellissimo incontro nella Terra Rossa

Lucas à la recherche de la magie: Belle rencontre sur les terres rouges | Hammer Tackle

Dopo alcuni giorni di lavoro mi prendo due notti libere per tornare a pescare, come sempre, in un grande lago. La terra rossa e le luci del diavolo cominciano a venir meno, è l'occasione per ritornare sulle sponde di questo lago.

Sono partito con un approccio leggero e discreto, senza barca ma con un buon paio di waders e trampolieri polarizzati. Dopo un'esplorazione approfondita, ho identificato diverse aree con popolazioni ittiche. Mi prendo anche il tempo per osservare le riserve, si stanno organizzando i primi grandi gruppi pre-deposizione, per lo più individui di media taglia. Questo è un buon segno perché la configurazione suggerisce che è possibile cogliere una bellezza in zone più lontane.

Scommetto su un angolo del lago, un angolo di 90 gradi formato da un canneto, con molta posidonia nelle vicinanze, ma zone ai bordi molto pulite grazie all'attività dei pesci. In più qui soffia il vento...

Cammina nell'acqua per identificare i punti più adatti per raccogliere i due rig. Una coppia di maniglie da 24mm accompagnano i movimenti.

Tutto è a posto, tutto è discreto, al millimetro...

Ha funzionato la prima notte, ma è andato perduto, fortunatamente la sensazione non era eccezionale. D'altra parte, in un incontro così breve tutto è facile da affrontare, il cambio di leadership e sei riposato.

L'atmosfera, le luci, tutto è sempre così piacevole qui.

Il secondo giorno trascorre tranquillo, un po' di attività mi incoraggia a restare in zona, anche il vento diventa più forte di notte e, proprio nel mio settore, ci sono buone condizioni per un bell'incontro su questo lago.

Verso mezzanotte la canna successiva nel raggio di un metro inizia con forza. Combatto tra le onde con i trampolieri, l'aria un po' tempestosa, è piacevole e incoraggiante. Gli acquari compaiono più volte tra le alghe, poi tra i canneti, infine si avvicina, è pesante, è grave. Infine, non può mancare il pesce. I trampolieri si riempiono man mano che passano le onde, è bello ma è molto bello. Davanti al guadino appare un grande specchio che al secondo passaggio si ripiega!

Ecco, una grande ricompensa...

Breve sessione fotografica prima del rilascio, questo sarà l'unico pesce di questi due giorni, ma quello buono...

Sulla via del ritorno voglio solo tornare con un po' più di tempo per praticare lo stesso approccio allo spigolo, ma in modo più mobile.

Ecco perché l'appuntamento con il lago è in agenda per la settimana successiva: pesca a vista, stalking e ancora specchi! Continua 😉

Luca

Commenta

Nota che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Scopri di più

Guido Richard: Saisonstart | Hammer Tackle
Hit the road Jake: Ein kurzer Rückblick | Hammer Tackle