Alexander Kobler

Dodici mesi di pesca alla carpa - pausa estiva a luglio?

Zwölf Monate Karpfenangeln: Sommerpause Juli?

Voglio ricominciare quello che nel giugno 2024 era appena finito: il gioco dell'amore. Condizioni meteorologiche instabili, appena due giorni di sole di fila seguiti da piogge torrenziali, conseguenti allagamenti che si sono a malapena attenuati, pioggia e ancora pioggia. La maggior parte delle carpe si è riprodotta comunque e relativamente presto a maggio, ma sembrava che le carpe veramente grandi e vecchie avessero problemi a liberarsi in tempo della bottarga. Ho trovato la (mia) carpa dei sogni che galleggiava morta nell'acqua all'inizio di giugno, due giorni dopo è stata trovata morta un'altra carpa gigante del mio quartiere e ho ricevuto un feedback sulla mortalità apparentemente aumentata di alcune carpe molto grandi morte nel giugno 2024. Per inciso, nel caso della mia carpa dei sogni, avevo ancora visto la bottarga dalla parete addominale rotta. Quindi sicuramente non si era ancora riprodotta all'inizio di giugno. Nei fiumi, a quanto pare, si riproducono ancora più tardi a causa delle piene regolari e alcune carpe si sono riprodotte solo alla fine di giugno. 

 

Dopo aver trovato il mio pesce bersaglio, ero decisamente molto triste e sono caduto in una vera e propria buca. La disillusione che temevo nell'ultimo blog è diventata un'amara realtà. Ma solo finché non fui invitato a pescare nel Palatinato la settimana successiva. Non c'è stata sobrietà e ho anche catturato un pesce specchio di 30,5 kg. A volte bisogna lasciar andare prima qualcosa (il sogno del pesce bersaglio) per aprirsi alle novità. Perché ogni inizio ha la sua magia. 

 

 

Ma alla fine di giugno, il volto dell'imminente luglio era già evidente. In qualche modo, le cose non stavano andando bene. Ciò è dovuto a diversi fattori. Da un lato, molte carpe in un'acqua (a seconda dell'acqua e della pressione di pesca, ovviamente) sono già state catturate una volta in primavera e sono ora più caute nel loro comportamento alimentare. In secondo luogo, la maggior parte del cibo naturale presente nell'acqua è ormai stagionale. Il metabolismo della carpa può essere molto elevato a causa della temperatura dell'acqua, ma mangia meno avidamente perché non è mai completamente affamata. 


L'aumento della temperatura dell'acqua, che a luglio può superare rapidamente i 25 gradi, significa anche che l'acqua può assorbire meno ossigeno. In particolare nelle acque fortemente infestate, questo può significare che le punture tendono a verificarsi durante il giorno, perché le piante acquatiche consumano ulteriore ossigeno al buio. E poi c'è la questione del recupero. Le carpe hanno terminato la riproduzione e la successiva fase di alimentazione. Ora l'organismo torna al "funzionamento normale" e le carpe entrano in "modalità riposo". 


Questo vale soprattutto per gli stagni di cava, i laghi naturali e i bacini artificiali. Ecco perché l'estate è anche il momento di provare un fiume o un canale. O forse dovreste lasciare le vostre canne per qualche settimana e portare la famiglia in acqua o andare in vacanza, fare festa o praticare uno sport intensivo? Il fatto è che è meglio rallentare a luglio e magari dedicarsi ad altro, perché la fase calda ricomincia a fine agosto. Ma di questo parleremo nella prossima rubrica.

Buon divertimento in acqua
Il vostro Alexander Kobler

Commenta

Nota che i commenti devono essere approvati prima di essere pubblicati.

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e applica le Norme sulla privacy e i Termini di servizio di Google.

Scopri di più

Guido Richard: Fliegenfischen an den großen Seen in Neuseeland
Guido Richard: Unbeschwert und nur wenn es sich lohnt